Oli essenziali in veterinaria

L’aromoterapia è considerata una medicina solistica che “cura” risalendo all’origine del problema senza causare effetti collaterali utilizzando gli oli essenziali.

aromaterapia-caneGli oli essenziali agiscono sull’animale a livello cutaneo, circolatorio, digerente, urogenitale, endocrino, nervoso, mioarticolare ed immunitario. Sono impiegati con successo per le loro proprietà disinfettanti, antibatteriche antifungine, antivirali, antisettiche, antiparassitarie, anticatarrali e mucolitiche. Il loro utilizzo si è dimostrato spesso risolutivo, sia in caso di patologie manifeste che in quelle meno evidenti.

Gli oli essenziali si possono strofinare sul pelo di tutti gli animali da compagnia (poche gocce aggiunte a olio di mandorle dolci) ma non sul pelo dei gatti che non gradiscono gli oli sul pelo. Per loro si utilizzano gli oli diffusi nell’ambiente con i diffusori e/ nelle cucce e nei giacigli (2-3 gocce in un angolo dei luoghi dove più amano stare). Continua a leggere

Annunci

Come curare i nostri amici animali con i fiori di Bach

Le essenze floreali curano i disturbi emotivi che provocano i sintomi fisici. Guariscono cioè la causa e non gli effetti.

gatto-bachDa millenni l’uomo si cura con le piante e parte delle medicine che spesso utilizziamo derivano da fiori e piante.
Edward Bach, circa 100 anni fa (1886-1936) intuì l’effetto vibrazionale dei rimedi floreali con le frequenze sottili del nostro corpo e, durante la sua ricerca, descrisse e insegnò ad utilizzare 38 essenze, scelte e studiate tra centinaia di piante. E’ così che è nata  la terapia conosciuta in tutto il mondo che porta il nome dei “Fiori di Bach”.
Ricordiamo agli appassionati di animali che sin dal 1939 questi estratti sono utilizzati da molti veterinari ed esperti nella cura delle varie patologie dei nostri beniamini. Continua a leggere