INTOLLERANZA o ALLERGIA? Facciamo chiarezza, sono due cose diverse!

Essere intolleranti ad alcuni alimenti è differente dall’esserne allergici: l’allergia implica una risposta immediata da parte del nostro sistema immunitario, nell’arco infatti di pochi minuti, si può scatenare una reazione, mediata dalle immunoglobuline, che nei casi più gravi può portare anche allo shock anafilattico.

intolleranzeL’intolleranza invece è molto più subdola e difficile da identificare. Giorno dopo giorno con l’assunzione di alimenti ai quali siamo intolleranti si determina una vera e propria intossicazione, data dall’accumulo di tossine, generate dall’alimento non adatto al nostro organismo. Queste tossine che, circolando nel sangue, sensibilizzano, a lungo andare, il nostro sistema immunitario, generando, nei pazienti predisposti, varie problematiche fino alle patologie autoimmuni. Inoltre questo accumulo di tossine genera spesso infiammazione delle pareti intestinali, generando Continua a leggere

Annunci

ASCORBATO DI POTASSIO: prevenzione delle patologie infiammatorie e degenerative

L’ascorbato di potassio è da tempo al centro di un “caso” scientifico che ha diviso gli studiosi ed i medici stessi sull’importanza che tale prodotto riveste per la salute umana.
pantelliniIl dottor Gianfranco Pantellini, biochimico ricercatore di Firenze, che per meriti scientifici è stato Membro dell’Accademia delle Scienze di New York e della Società Internazionale di Criochirurgia, ha dedicato la vita allo studio del cancro, fino a giungere alla conclusione che i “geni autoregolatori del chimismo cellulare vengono inattivati nel loro chimismo enzimatico per uno stress di qualsiasi natura”.
Durante la degenerazione cellulare si ha una perdita di Potassio intracellulare con sbilanciamento elettrolitico e questo determina una proliferazione incontrollata delle cellule degenerate. Questa perdita di Potassio risulta decisiva perché è un elemento indispensabile per la regolazione dell’attività metabolica di enzimi e proteine.
Per far fronte a questa situazione è stato sperimentato a lungo, su centinaia di pazienti l’Ascorbato di potassio non solo per curare, ma anche per prevenire malattie degenerative, giungendo alla conclusione che questo prodotto ha un ruolo nella prevenzione e nei casi di tumore ai primi stadi ed un supporto valido per la cura, inoltre con esso si possono trattare anche malattie autoimmuni.
Continua a leggere

Cibo e Comportamento

teste-ciboProblemi di COMPORTAMENTO, di SALUTE e di APPRENDIMENTO in adulti, bambini e ragazzi possono spesso essere causati da cibi comuni

Noti i seguenti sintomi o comportamenti?

Irrequieto

  • di cattivo umore, irrequieto, facilmente distratto
  • esige l’attenzione, si annoia
  • rumoroso, fa rumori stupidi
  • non si addormenta, si sveglia spesso di notte

Insolente e scontroso

  • si arrabbia e litiga spesso
  • non collabora e non rispetta le regole
  • è dispettoso e dà sempre la colpa agli altri
  • suscettibile e permaloso

Disattento o ansioso Continua a leggere

Lo stress in cani e gatti controllato con gli oli essenziali

stressed-catUno dei problemi attualmente più comuni è lo stress, malattia del secolo sia per l’uomo che per gli animali. E’ il caso, per esempio, di cani e gatti che vivono con noi all’interno delle abitazioni, circondati da innumerevoli campi elettromagnetici causati dai diversi elettrodomestici presenti (lavatrici, televisori, computers, ecc.). i nostri amici, appoggiando le loro zampe su moquettes, tappeti e divani, caricano il pelo di corrente elettrostatica. I più fortunati dispongono di un giardino, dove, sulla terra viva, il loro corpo è in grado di scaricare l’accumulo di energia. Quelli che vivono per molte ore chiusi in appartamento, a causa dell’accumulo di stress, presentano spesso disturbi, Continua a leggere

Oli essenziali in veterinaria

L’aromoterapia è considerata una medicina solistica che “cura” risalendo all’origine del problema senza causare effetti collaterali utilizzando gli oli essenziali.

aromaterapia-caneGli oli essenziali agiscono sull’animale a livello cutaneo, circolatorio, digerente, urogenitale, endocrino, nervoso, mioarticolare ed immunitario. Sono impiegati con successo per le loro proprietà disinfettanti, antibatteriche antifungine, antivirali, antisettiche, antiparassitarie, anticatarrali e mucolitiche. Il loro utilizzo si è dimostrato spesso risolutivo, sia in caso di patologie manifeste che in quelle meno evidenti.

Gli oli essenziali si possono strofinare sul pelo di tutti gli animali da compagnia (poche gocce aggiunte a olio di mandorle dolci) ma non sul pelo dei gatti che non gradiscono gli oli sul pelo. Per loro si utilizzano gli oli diffusi nell’ambiente con i diffusori e/ nelle cucce e nei giacigli (2-3 gocce in un angolo dei luoghi dove più amano stare). Continua a leggere

Come curare i nostri amici animali con i fiori di Bach

Le essenze floreali curano i disturbi emotivi che provocano i sintomi fisici. Guariscono cioè la causa e non gli effetti.

gatto-bachDa millenni l’uomo si cura con le piante e parte delle medicine che spesso utilizziamo derivano da fiori e piante.
Edward Bach, circa 100 anni fa (1886-1936) intuì l’effetto vibrazionale dei rimedi floreali con le frequenze sottili del nostro corpo e, durante la sua ricerca, descrisse e insegnò ad utilizzare 38 essenze, scelte e studiate tra centinaia di piante. E’ così che è nata  la terapia conosciuta in tutto il mondo che porta il nome dei “Fiori di Bach”.
Ricordiamo agli appassionati di animali che sin dal 1939 questi estratti sono utilizzati da molti veterinari ed esperti nella cura delle varie patologie dei nostri beniamini. Continua a leggere

Medicina alternativa dedicata agli animali

L’uso di prodotti naturali, sia per la salute dell’uomo che per quella degli animali, è in continua crescita. Questa rubrica si occupa della medicina complementare applicata agli animali.

Studi farmacologici dimostrano che se un prodotto può essere utilizzato per l’uomo può essere altrettanto utile per gli animali, è risaputo inoltre che essi sono da sempre grandi divoratori del “naturale”.
Le terapie, anche in veterinaria, sono sempre più orientate all’utilizzo di medicinali e prodotti che non generino effetti collaterali indesiderati. Molti proprietari di animali, sia da allevamento che da compagnia, si rivolgono ai veterinari “olistici” Continua a leggere